venerdì 2 gennaio 2015

Roberto Baggio per iniziare bene il 2015



Nelle ultime due settimane del 2014 ho imparato tanto! Da un piccolo eroe, da coloro che ho frequentato e da Roberto Baggio. Potrei riassumere i preziosi insegnamenti a cui mi riferisco così: TUTTO dipende da quanto crediamo in noi stessi e nei nostri obbiettivi. FERMAMENTE. Gli ostacoli non devono essere macigni che prendono "il posto d'onore" nella nostra mente. Gli ostacoli sono conetti da saltare, cinesini da dribblare, lungo un percorso rivolto a un obbiettivo che sta lì, solido, imperterrito, in attesa del nostro arrivo. Se il posto d'onore, nella nostra preziosa mente, viene dato ad un obbiettivo, il resto diventa dettaglio e il centro di tutto, quello capace di sostenerci e renderci certi, ostinati e tranquillamente fermi e decisi, diventa la nostra autostima. Avviene tutto INSPIEGABILMENTE, ma succede che facendo così "tutto l'universo cospira verso ciò che vogliamo" proprio come dice Paulo Coelho.
Da questo atteggiamento prende vita inevitabilmente una reazione a catena per cui la nostra salute ne beneficia  e si autoprotegge, il nostro animo si rasserena e i nostri rapporti interpersonali migliorano...
Se noi adulti ci esercitiamo a vivere la nostra vita secondo questo approccio sappiamo poi insegnarlo ai bambini attraverso il nostro esempio. Ciò credo che sia gratificante per tutti noi! Allora dai!!! Facciamo in modo che questo approccio alla vita sia uno degli obbiettivi per il 2015 di noi genitori e noi educatori, istruttori al calcio e alla vita! 
Un saluto sportivo a tutti 

Nessun commento:

Posta un commento